È il Pd e chi lo segue che interrompono l’esperienza Pisapia

Comunicato stampa

I Comunisti Italiani di Milano non sottoscrivono il preambolo al regolamento delle primarie del centrosinistra

E’ con rammarico che dobbiamo prendere atto che è in corso una azione politica che punta a superare l’alleanza che ha sostenuto Pisapia per costruire a Milano un percorso politico diverso.

In questo senso si colloca il preambolo che il PD ha imposto di firmare cercando di vincolare tutti i soggetti che hanno composto l’alleanza di Pisapia a sostenere qualunque candidato si presenti alle primarie, prima ancora di sapere chi siano i candidati.

I comunisti Italiani non possono firmare cambiali in bianco, tanto più che in questi giorni emergono ipotesi di candidature come quella di Sala che dopo aver avuto un ruolo importante nella amministrazione Moratti esordisce affermando che gli sono indifferenti i concetti di destra e sinistra, l’alleanza che vinse con Pisapia si caratterizzò nettamente come profondamente alternativa alla destra e lo stesso Pisapia si è sempre qualificato come uomo di sinistra, già questo mette in evidenza la profonda divaricazione tra l’esperienza che abbiamo vissuto e quella che si vorrebbe costruire.

Noi comunisti Italiani abbiamo cercato in tutti i modi di difendere e tenere in campo l’alleanza che cinque anni fa riuscì, dopo oltre 20 anni , a sconfiggere le destre ed a dare vita ad una esperienza che dalla maggior parte dei cittadini milanesi è ritenuta un grande passo avanti positivo rispetto alle amministrazioni precedenti, ma evidentemente altri perseguono progetti politici diversi.

E’ grave, a nostro avviso, la responsabilità che si assumono coloro che , pezzo dopo pezzo stanno sgretolando la coalizione che era in campo, perché finiranno per  aprire la strada alla rivincita di una  destra che assume oggi connotati peggiori di quelli che abbiamo conosciuto in passato

Milano, 6 novembre 2015

Vladimiro Merlin

Segretario Metropolitano di Milano del

Partito Comunista d’Italia

Annunci

PRIMARIE: DILIBERTO, VITTORIA BERSANI E’ DI CENTRO-SINISTRA APERTO CHE DIFENDE IL LAVORO

“Pier Luigi Bersani ha ricevuto un mandato ampio, di molto superiore alle aspettative. Si dimostra una consapevolezza del popolo progressista.” Lo afferma Oliviero Diliberto, segretario nazionale del Pdci, che per questo secondo turno aveva dato indicazione di voto per Bersani: “Si è affermata l’idea di un centro-sinistra aperto, che tiene in considerazione le ragioni del lavoro e dei più deboli, che ha nella sinistra una componente importante. Adesso, con Bersani, dobbiamo prepararci per la sfida più difficile, quella delle elezioni politiche. La destra oggi sembra non essere in campo, ma in qualche modo si riorganizzeranno e vincere non sarà semplice.”