GIÙ LE MANI DAL 25 APRILE

Il Partito Comunista Italiano fed. milanese è componente del Comitato Milano Antifascista, del quale ne giriamo il comunicato in occasione della festa di Liberazione.

___________________________________________________

Approfittando dell’assenza forzata del popolo che riempie le piazze nella giornata del 25 Aprile e sfruttando vigliaccamente il senso civico e del rispetto per il bene comune di milioni di persone, i fascisti escono dalle fogne dell’inconsistenza in cui sono stati relegati dalla solidarietà generale per tentare di sporcare la giornata della vittoria sul nazifascismo. Sarebbe intollerabile che ciò avvenga approfittando dell’emergenza.

Non è la prima volta, ma quest’anno usano cinicamente e in maniera vergognosa l’eccezionalità della situazione per infangare la Giornata della Liberazione e tentare di stravolgerne il significato profondo. La chiamata in strada lanciata attraverso alcuni gruppi Telegram di cui si parla in questi giorni incita a trasgredire le disposizioni in nome di una fantomatica libertà che è solo una rievocazione del nostalgico e tragico menefreghismo.

Menefreghismo verso il popolo, le persone, le istituzioni democratiche ma guarda caso sempre al servizio di qualche interesse padrone, degli affari e dei potenti. Gli ideatori di questa provocazione cercano di scimmiottare in dimensione provinciale il trumpismo aggressivo che negli Usa nega i pericoli della pandemia per servire i grandi interessi del capitale e della finanza che non possono rallentare e perdere decimali di profitto.

Nel loro piccolo, servi come sempre, pensano di fare da battistrada ai meschini Trump di casa nostra, incitando all’apertura subito e totale, denunciando la “dittatura della quarantena” e guarda caso proprio nella giornata del 25 Aprile.

Il 25 Aprile non si tocca

Milano Antifascista Antirazzista Meticcia e Solidale

#25aprilesolidale

Addio al compagno Gaspare Jean

wccor_0h5xfygc-k92c-u3130171690082620h-656x49240corriere-web-milanoIl 12.08.2019 ci ha lasciato il Compagno Gaspare Jean Dirigente e Militante dello storico P.C.I. per il quale ha svolto anche il ruolo di Consigliere Provinciale per diversi anni nel Comune di Milano stimato e amato da tutte/i le/i comuniste/i e rispettato dalle stesse forze democristiane e di destra.

Dopo lo scioglimento del P.C.I. il compagno Gaspare Jean ha continuato la sua missione comunista nel PRC e poi come Dirigente e Militante dei Comunisti Italiani.

Aveva 85 anni e fino all’ultimo è stato anche un assiduo e attivo collaboratore della rivista on line “Gramsci oggi” che ha pubblicato molti dei suoi importanti articoli nel settore medico-sanitario contraddistinti da una corretta discriminante di classe tutta orientata verso la sanità pubblica e contro i disastri delle privatizzazioni in questo settore.

In memoria del nostro Compagno Gaspare Jean la rivista “Gramsci oggi” dedicherà alcune delle sue pagine nel prossimo numero che uscirà verso la fine di settembre.

Il funerale si svolgerà domani alle ore 11.00 presso il Cimitero di Lambrate (MI).

A nome della Federazione Milanese del Partito Comunista Italiano trasmetto le più sentite condoglianze a tutta la Famiglia del Compagno Gaspare Jean che resterà nel cuore e nella memoria di tutte/i le/i Comuniste/i!

Per la Federazione di Milano del PCI

Il Segretario – Rolando Giai-Levra

Notizia su Corriere Milano

Notizia su Repubblica.it Milano

Addio compagno Libero Traversa

E’ scomparso ieri il compagno Libero Traversa, il partigiano ‘Aiace’, che partecipò alla liberazione di Milano, con le brigate “Rosselli” di Giustizia e Libertà. Oltre che nel PCI e nella prima Rifondazione, è stato tra i fondatori del Partito dei Comunisti Italiani a Milano, e dirigente dell’ANPI.
Come eredi politici della tradizione migliore del PCI, non possiamo non ricordare la sua grande capacità politica di analisi, di sintesi e di oratoria. La sua grande libertà di pensiero, che sapeva unire prospettiva e disciplina di partito ad autonomia di scelta e di giudizio, era ed è stato per la nostra comunità politica un bene prezioso e insostituibile.

Un saluto a pugno chiuso, Libero, comandante Aiace.

Federazione PCI Milano
Regionale PCI Lombardia

1